Come scegliere una maschera subacquea per snorkeling

230
maschera subacquea per snorkeling

In questo articolo ti daremo delle dritte sugli aspetti da valutare quando si acquista una maschera subacquea per snorkeling. Una scelta consapevole è senza dubbio necessaria al fine di un’immersione gratificante. Immagina di nuotare liberamente in mare aperto alla scoperta dei fondali marini, della diversità di animali acquatici che popolano il mare, dello splendore delle forme e dei colori della natura in totale assenza di fastidi.

Esistono certamente in commercio modelli basici, acquistati soprattutto dai principianti a costi bassi. Ottime maschere per chi, seppure non abbia esperienza di snorkeling, non vuole rinunciare a questo sport grazie a una minima spesa. Tuttavia, cosa valutare prima dell’acquisto di una maschera? Metti in standby il tuo acquisto, leggi fino alla fine e per saperne di più scopri tutti i consigli del sito https://www.mascherasnorkeling.it/.

Attenzione alla taglia

La maggior parte dei brand dispone di maschere maschili e femminili, per bambini e adulti e, ancora, di taglie diverse. Sia nello shop online sia negli scaffali in negozio, le maschere da snorkeling sono accompagnate da una breve descrizione che riporta la taglia e le dimensioni in centimetri del prodotto. Un’infiltrazione d’acqua a motivo di una scelta errata potrebbe essere frustrante se non anche pericolosa.

Doppio vetro o mono vetro

Come suggerisce la parola, la differenza sostanziale è dovuta al fatto che il primo tipo di maschera è costituito da due vetri, ciascuno per occhio, mentre la seconda è composta da un unico vetro. La maschera mono vetro è parecchio apprezzata perché offre una visione completa e panoramica dal momento che non è interrotta al centro dalla struttura stessa della maschera.

Tuttavia non si adatta a qualunque volto per il fatto che una fronte o un naso troppo sporgente potrebbero non farla aderire bene. Meno richieste, ma comodissime, sono le maschere multivetro dotate di vetri laterali. Forniscono una visione più ampia.

Quali materiali

La struttura della maggior parte delle maschere in commercio è in gomma e silicone. Ciò favorisce un’aderenza migliore sul volto, senza lasciare segni sul viso, e di immergersi in totale assenza di fastidi. Per quanto riguarda le lenti, esistono in mercato in plastica e vetro (anche temperato).

Il costo di una maschera in plastica è senz’altro meno esoso, ma va tenuto conto che si tratta di un materiale più scadente e che tende a opacizzarsi molto presto. Le lenti in vetro, invece, sono le più consigliate al fine di una visione più reale e gratificante.

Full face o boccaglio esterno

Il boccaglio, in termini semplici, è quell’accessorio indispensabile che permette di rimanere a lungo sott’acqua e senza interruzioni. Nelle maschere granfacciali o fullface il volto viene interamente coperto e permette la respirazione naturale naso-bocca. Il boccaglio in questo caso è integrato ed è dotato di una valvola che impedisce l’ingresso dell’acqua durante l’immersione.

Con o senza cornice, colorata o trasparente

Non è assolutamente una questione di moda per gli appassionati di snorkeling. Si tratta di preferenze, così come per gli occhiai da vista. Alcuni, tra cui gli appassionati di fotografia subacquea, prediligono le senza cornice o le trasparenti per avere un campo visivo pulito in ogni direzione e evitare il fastidio dell’interruzione; altri invece il nero in quanto protegge dalla luce.

Colori e design accattivanti sono molto apprezzati dai professionisti di snorkeling. Alcuni sconsigliano fortemente le tonalità più accese perché potrebbero alterare e disturbare la percezione della visuale subacquea.

Catturare i ricordi

Se sei un amante della fotografia o vuoi semplicemente conservare i ricordi delle tue immersioni per condividerli con i tuoi amici, puoi acquistare una maschera da snorkeling dotata di un supporto per telecamera. Continuerai a immergerti a mani libere portando a casa gli scatti più belli.