Aprire un e-commerce nel 2022: le nicchie da tenere d’occhio

85
e-commerce

L’e-commerce è ormai irrinunciabile per tantissimi business. Per rendersene conto, basta ricordare che, dal 2019 al 2020, il giro d’affari è cresciuto del 27% – dati dell’Osservatorio B2C del Politecnico di Milano – e che molte persone che hanno acquistato online nel corso dell’anno della pandemia non lo avevano mai fatto prima. Questo porta, di riflesso, diversi imprenditori a riflettere sulla possibilità di lanciare un proprio business. In questi casi, è naturale chiedersi quali siano le nicchie da tenere d’occhio. Nelle prossime righe, ne abbiamo raccolte alcune.

Home decor e arredamento

Negli ultimi tempi, il modo di vivere gli spazi della casa è cambiato tantissimo. Quando li si nomina, infatti, si inquadra non solo il nido per eccellenza ma, per molte persone, anche un luogo di studio e di lavoro. Questo porta, per forza di cose, a riflettere in maniera attenta su come organizzarne gli interni, che devono essere il più possibile confortevoli e funzionali. Non a caso, gli e-commerce di home decor e arredamento concretizzano numeri a dir poco interessanti.

Food

Quando si parla di nicchie di e-commerce che vale la pena prendere in considerazione, un doveroso cenno deve essere dedicato al mondo food. L’importanza di vendere sul web se si lavora in questo settore è grande soprattutto nei casi in cui si parla di piccole aziende che producono con metodi artigianali. Dati alla mano, i piccoli commercianti, in grado di trasmettere all’utenza messaggi di fiducia, sono spesso al centro dell’attenzione dei clienti. Chi porta avanti un’attività che risponde alla descrizione appena fatta, dovrebbe andare oltre al mercato locale e ragionare in ottica più espansiva. Dopotutto, i prodotti artigianali made in Italy legati al mondo del food non sono apprezzati, di più!

Giochi di ruolo

La necessità, comune a tantissime persone, di trascorrere più tempo tra le mura di casa ha cambiato notevolmente il modo di trascorrere le ore libere dal lavoro. Grazie al web, è possibile interagire in maniera rapida e semplice con le persone care, sia amici, sia parenti. C’è chi vive questi momenti semplicemente chiacchierando e chi, invece, si dedica ad altri passatempi, come per esempio i giochi di ruolo. Popolarissimi negli anni ‘90, sono tornati prepotentemente di moda – per rendersene conto, basta citare i numeri eccellenti che concretizza il gioco di ruolo Dungeons and Dragons – e conquistano utenti di tutte le età. Oggi come oggi, non c’è bisogno di andare in ludoteca per acquistarli. Basta infatti qualche click online. Provare per credere (e se si ha in progetto di iniziare un’impresa online, valutare questa sfaccettatura del mondo nerd).

Prodotti a base di cannabis light

Un’altra nicchia che ha concretizzato numeri molto interessanti nel corso del 2020 e del 2021 è quella dei prodotti a base di cannabis legale, ossia quella depotenziata e caratterizzata da una percentuale di THC non superiore allo 0,2 (questo significa che non danno effetti psicoattivi).

Tra i motivi del loro successo è possibile includere la presenza, tra le varie soluzioni acquistabili, dell’olio di CBD. Questo metabolita della canapa, il più famoso dopo il THC, non è psicotropo e aiuta a favorire un piacevole senso di relax. In virtù di ciò, viene considerato, in molti casi, come un valido rimedio naturale contro l’insonnia, una problematica che, in tempi di forte stress, riguarda tantissime persone.

La nicchia dei prodotti a base di cannabis light ne abbraccia un’altra molto redditizia, che continua a macinare grandi successi. Di cosa stiamo parlando? Del mondo pet, cani e gatti in particolare. Forse non tutti sanno che, il CBD, può essere annoverato tra le soluzioni naturali per risolvere molte problematiche che affliggono i nostri amici a 4 zampe (p.e. il dolore causato dall’artrite e la sindrome abbandonica).