TeleTrade: Viaggio dalla realtà dell’inflazione al sogno di Wall Street

209
TeleTrade

Wall Street ha resistito felicemente a un altro temporale dopo che, lunedì scorso, il Presidente della Federal Reserve (Fed) Jerome Powell ha rilasciato una serie di osservazioni. L’indice di mercato S&P 500 è oscillato di circa 50 punti in ribasso, ma è rapidamente tornato nell’area 4.750-4.775 mantenendo tutti i guadagni della settimana precedente. Pertanto, una fascia moderatamente rialzista di investitori ne è uscita alla grande, fornendo un indizio poco chiaro per un ulteriore potenziale di rialzo.

Infatti, Powell ha chiarito che lui e i suoi colleghi stanno concentrando tutti gli sforzi per rallentare una spirale inflazionistica. Ha anche affermato che “l’inflazione è troppo alta”, il che mette a repentaglio la ripresa e quindi ci sarà una serie di aumenti dei tassi di interesse fino a quando l’inflazione non sarà sotto controllo. Ha aggiunto che le mosse politiche potrebbero diventare ancora più aggressive dopo il primo piccolo aumento della scorsa settimana, così che se la Fed avesse bisogno di aumentare la fascia dei tassi di interesse sui fondi federali di 50 punti base, invece dei soliti 25 punti base tradizionali, la Fed “lo farà”.

Ilya FrolovPowell ha anche osservato che se la Fed trova la necessità di “indurire le misure comuni in una posizione più restrittiva”, anche questo verrà fatto. Con questo potrebbe alludere alla possibilità di alcune mosse come un tasso di interesse flat a lungo termine ipotizzato del 2,5-3,0% o stimolare una riduzione del bilancio obbligazionario della Fed. Ha menzionato che alcune decisioni di questo tipo potrebbero essere prese anche durante la prossima riunione prevista per il 27 aprile, ma che “non è stata presa alcuna decisione definitiva” sul fatto che la Fed possa scaricare parte dei quasi 9 trilioni di dollari in Tesoro e asset aziendali, commenta Responsabile della gestione del portafoglio di TeleTrade, Ilya Frolov.

La Fed, secondo Powell ”sottovaluta saggiamente” le pressioni inflazionistiche post-pandemia e personalmente “continua a credere che l’inflazione si fermerà come previsto dalla Fed” e che “è tempo che le politiche storicamente facili finiscano”.

Naturalmente, l’invasione della Russia in Ucraina sta aumentando notevolmente le catene di approvvigionamento, le pressioni sui prezzi delle materie prime e dei generi alimentari. In circostanze normali, la Fed era solita esaminare un tale tipo di agenda senza bruschi cambiamenti politici. Ma il rischio è in aumento che “un lungo periodo di alta inflazione potrebbe spingere le aspettative a lungo termine verso un rialzo spiacevole, il che sottolinea la necessità che la Fed si muova rapidamente come descritto”, ha commentato Powell sugli attuali venti contrari geopolitici.

Il rendimento del Treasury a 10 anni di riferimento è balzato di 20 punti base al giorno per scambiare intorno al 2,35%, che è il più alto da maggio 2019. La domanda di alcuni titoli del settore bancario è cresciuta, lasciando i big tech generalmente neutrali. I commenti dettagliati del Presidente della Fed non hanno rovinato il sentiment per il resto del mercato e questa potrebbe essere una lezione interessante sull’atteggiamento della comunità degli investitori nei confronti della prevista traiettoria più alta della politica monetaria.

“La Fed ci ha già detto che probabilmente aumenterà i tassi di sette volte quest’anno e quindi un tasso finale del 2,75%. Lo sappiamo già. Mi sembra che la risposta del mercato abbia più a che fare con la gestione dei guadagni dalla scorsa settimana perché ne abbiamo avuti per quattro consecutivi”, ha affermato Sam Stovall, chief investment strategist di CFRA. Penso che sia miope etichettare l’inflazione “transitoria”, ha affermato Scott Ladner, chief investment officer di Horizon Investments.

Ad ogni modo, sembra che solo una piccola parte della comunità degli investitori sia ora preoccupata per il possibile impatto estremo della politica sul clima economico; quindi, sembra che il passaggio dalla realtà dell’inflazione al sogno degli asset azionari possa rimanere una tendenza mainstream.

Resta sempre aggiornato sull’andamento dei mercati finanziari con il Calendario Economico di TeleTrade

Disclaimer:
L’analisi e le opinioni fornite nel presente documento sono intese esclusivamente a scopo informativo ed educativo e non rappresentano una raccomandazione o un consiglio di investimento da parte di TeleTrade.