Come educare i bambini al risparmio energetico

361
risparmio energetico

Negli ultimi anni il risparmio energetico ha occupato una parte importante per quanto riguarda la cronaca giornaliera: eventi come il buco dell’ozono, lo scioglimento dei ghiacciai e l’inquinamento ambientale, infatti, stanno via via consumando il nostro pianeta. Poste in essere siffatte premesse, è importante specificare che ci si aspetta che ognuno faccia la propria parte: educare i bambini al risparmio energetico è assolutamente indispensabile per fare in modo che questi crescano con tutti quelli che sono i valori necessari per costruire un mondo migliore, un giorno.

Contrariamente a quanto si possa pensare, non è necessario porre in essere degli interventi pedagogici particolari: sarà sufficiente, infatti, educarli a quei piccoli gesti che, una volta sommati, contribuiranno a garantire uno stile di vita più ”green”.

Educare i bambini al risparmio energetico: come iniziare

Su Che Tariffa possiamo trovare alcuni consigli per il risparmio energetico. Il primo passo da fare, per esempio, è cominciare dall’illuminazione: la luce domestica, infatti, è il primo elemento che, se non moderato a dovere, può far lievitare le bollette in maniera considerevole.

Una delle prime azioni da porre in essere, per esempio, è cercare di posizionare gli interruttori delle luci ad un’altezza tale da consentirne l’utilizzo da parte dei bambini.

Insegnare loro che è necessario spegnere la luce quando si esce da una stanza, poi, è il passo fondamentale per cercare di arginare quanto più possibili gli sprechi energetici.
Attraverso anche l’utilizzo di un apposito dimmer, poi, è possibile regolare l’intensità della luce, così da evitare che le lampadine si surriscaldino in maniera eccessiva.

Sarebbe opportuno, laddove possibile, prediligere delle opzioni ecosostenibili, così da evitare ogni sorta di inquinamento ambientale.

La tecnologia e i bambini: come modularne l’utilizzo

Volenti o nolenti, la tecnologia occupa un posto di rilievo nella vita di tutti i giorni: che si tratti di smartphone, smart tv o di videogiochi, grandi e piccini si trovano a trascorrere molto del loro tempo a contatto con ogni genere di apparecchi elettronici; tuttavia, è assolutamente necessario fare in modo che l’utilizzo di questi non vada ad influire in maniera negativa su quelli che sono i costi di fine mese.

Qualora un bambino dovesse utilizzare un computer o una console, è importante insegnare loro come mettere questi apparecchi in stand-by in caso di inattività prolungate: in questo modo, quindi, impareranno ben presto a capire come impiegare l’energia elettrica a propria disposizione.

Non solo elettricità: anche l’acqua è importante

Educare i bambini all’igiene orale è solo l’inizio: per evitare l’insorgere di sgradevoli patologie orali, infatti, è fondamentale fare in modo che i bambini comprendano l’importanza di lavare i denti almeno due volte al giorno.

Ma finisce esattamente tutto lì? La risposta è no: capita spesso, infatti, che i bambini non sappiano come gestire al meglio l’acqua durante le operazioni di spazzolamento.

Non è raro, infatti, assistere ad interi litri d’acqua che vengono sprecati durante l’operazione, causando così un danno importante all’ambiente (circostanza rilevabile, purtroppo, anche tra gli adulti).

È necessario, quindi, fare in modo che un bambino capisca che tra una spazzolata e l’altra sia importante chiudere il rubinetto dell’acqua, e riaprirlo solo quando è necessario procedere alle operazioni di risciacquo.

Anche durante la doccia, per esempio, può essere utile fare in modo che i bambini capiscano che tra un’insaponata e l’altra è inutile tenere l’acqua aperta: un valido trucchetto per meglio far capire ai bambini la quantità d’acqua potabile che si spreca in questi casi, per esempio, è quantificare l’acqua che si utilizza durante una doccia; a questo punto, potrebbe rivelarsi utile proporzionare la stessa a delle bottiglie d’acqua potabile: il risultato sarà interessante.

In definitiva, quindi, educare i bambini al risparmio energetico si rivela essere un lavoro importante da fare, al fine di consegnare agli stessi un mondo più pulito e sano.