Il Credito Cooperativo Siciliano: cos’è e quali sono le banche

880
credito cooperativo siciliano

Il Credito Cooperativo Siciliano è la federazione siciliana (conosciuta anche come FedSicBCC), organo che rappresenta tutte le banche BCC della Sicilia.

La federazione siciliana delle BCC, al pari delle altre presenti in Italia, offre supporto a tutte le BCC siciliane nella definizione dei piani strategici, nella gestione economica e delle risorse lavorative.

Le BCC in Sicilia

Alla FedSicBCC aderiscono le 20 banche BCC di Sicilia. Esse funzionano nella pratica proprio come le banche ordinarie: è possibile aprire conti correnti, chiedere un mutuo per l’acquisto di un immobile o l’avvio di un’attività imprenditoriale, oppure chiedere un prestito con il calcolo delle rate a cifra fissa, con classico piano di ammortamento a rate costanti ma con capitale ed interessi variabile per ogni rata.

Ecco di seguito tutte le BCC siciliane, suddivise per capoluogo di provincia:

Agrigento

  • BCC Agrigentino – Agrigento
  • BCC di Sambuca di Sicilia – Sambuca di Sicilia
  • BCC di San Biagio Platani – San Biagio Platani
  • BCC Banca San Francesco – CanicattÏ

Caltanissetta

  • BCC di Sommatino e Serradifalco – Banca del Nisseno – Caltanissetta
  • BCC dei Castelli e degli Iblei – Mazzarino
  • BCC Don Stella di Resuttano – Resuttano
  • BCC G. Toniolo di San Cataldo – San Cataldo
  • BCC San Giuseppe di Mussomeli – Mussomeli
  • BCC San Michele di Caltanissetta e Pietraperzia – Caltanissetta

Catania

  • BCC Credito Etneo – Catania

Enna

  • BCC La Riscossa di Regalbuto – Regalbuto

Messina

  • BCC della Valle del Fitalia – Longi

Palermo

  • BCC di Altofonte e Caccamo – Altofonte
  • BCC di Valledolmo – Valledolmo
  • BCC Mutuo Soccorso di Gangi – Gangi
  • BCC San Giuseppe di Petralia Sottana – Petralia†Sottana
  • BCC Valle del Torto – Lercara Friddi

Siracusa

  • BCC di Pachino – Pachino

Trapani

  • Banca Don Rizzo – BCC della Sicilia Occidentale – Alcamo

Storia del credito cooperativo

Le banche di Credito Cooperativo nascono alla fine del 1800. Allora erano chiamate casse rurali (e successivamente ‘casse rurali ed artigiane’), ed erano nate su un modello bancario basato sul localismo, che prevedeva quindi un aiuto per quei soggetti che non potevano avere accesso al credito bancario.

Solo attorno al 1960 le Casse rurali si trasformarono in Banche di credito cooperativo, cambiando in maniera radicale. Infatti questa tipologia di banche si avvicina molto a quella delle banche ordinarie.

Le BCC oggi

Oggi le banche di credito cooperativo sono una particolare tipologia di banca prevista in Italia. Esse hanno la peculiarità di essere al contempo:

  • società cooperative per azioni, avendo il capitale sociale suddiviso per ogni azione dei soci; tuttavia l’eventuale guadagno del dividendo non viene ridistribuito ai soci sotto forma economica, ma serve per offrire condizioni migliori dei prodotti ai soci;
  • società cooperative mutualistiche, perché cercano di fornire agli associati sempre più servizi, beni ed anche opportunità lavorative a condizioni migliori rispetto a quelle presenti sul mercato;
  • società cooperative locali, poiché sono banche che operano locamente sul territorio, e non a livello nazionale.
  • società appartententi alla rete del Credito Cooperativo, che permette di gestire al meglio prodotti e servizi in una logica di economia di larga scala.

La rete BCC

Il Credito Cooperativo si divide in due sottocategorie: quello associativo e quello imprenditoriale.

Per quanto riguarda le strutture BCC associative, la rete è composta da tre livelli: nazionale, regionale e quindi locale.

  • La BCC locale è la quella bancaria di Credito Cooperativo operante sul territorio;
  • Tutte le BCC locali sono associate ad una Federazione locale, che rappresenta una (o più) regione. Come abbiamo visto, nel caso della Sicilia, esiste la FedSicBCC;
  • Tutte le federazioni di credito cooperative regionali sono poi associate a Federcasse, che è Federazione BCC a livello nazionale e rappresenta tutte le banche di Credito Cooperativo, offrendo tutela legale e assistenza di ogni tipologia.

Per quanto riguarda le BCC facenti parte del versante imprenditoriale, esiste il Gruppo bancaria Iccrea, che nella pratica predispone servizi dedicate alle banche di credito cooperativo.

La rete delle banche del Credito Cooperativo fa anche parte del sistema internazionale di Banche Cooperative, partencipando a Confcooperative, Unico banking Group ed all’Associazione Banche Cooperative Europee.