Come si usa Linkedin per trovare lavoro?

225
linkedin

Trovare lavoro non è semplice, anche se esistono molti modi per cercarlo, da quelli più tradizionali a quelli che fanno uso di internet. Ogni giorno, infatti, molti giovani si recano presso le agenzie del lavoro per lasciare il proprio curriculum e sperano che il proprio profilo sia in linea con ciò che cercano le aziende. O ancora si candidano online a delle offerte di lavoro. Ma, recentemente, è proprio con una piattaforma social che si può trovare lavoro: Linkedin.

L’importanza del profilo

Per trovare lavoro con Linkedin, come spiega anche il consulente digital marketing Mirko Cuneo, è essenziale curare il proprio profilo e aggiornare costantemente il proprio curriculum.

Sarà essenziale scegliere una foto professionale e riportare realisticamente tutte le proprie esperienze di lavoro precedenti (elencando i compiti che si sono svolti), titoli di studio conseguiti e così via.

Anche le sezioni “titolo” e “riassunto” non sono da sottovalutare: nella prima si dichiara l’occupazione attuale inserendo delle parole chiave (che sono quelle più utilizzate dai recruiter nelle loro ricerche).

È fondamentale, dunque, scegliere bene queste parole chiave per attirare l’attenzione dei recruiter delle aziende e rendere il proprio profilo più facile da trovare. Nel secondo campo, invece, si devono sottolineare i propri punti di forza e le proprie abilità.

Un consiglio è anche quello di tradurre il proprio profilo in un’altra lingua, ad esempio l’inglese, così da attirare l’attenzione di potenziali recruiter stranieri oltre che permettere di candidarsi anche a posizioni di lavoro presso aziende che operano all’estero.

Anche aggiornare lo stato è un buon modo per farsi notare, condividendo ovviamente, spunti interessanti inerenti il mondo del lavoro o che possano attirare l’attenzione dell’azienda di proprio interesse.

Le abilità e le competenze

Sebbene Linkedin sia un social, infatti, non è un social come tanti altri che si è abituati ad utilizzare e dunque sarà importante rimanere coerenti con lo scopo per cui si usa questa piattaforma.

Per avere un profilo ancora più accattivante, bisognerà chiedere delle “raccomandazioni” alle persone con cui si è lavorato (e ricambiare il “favore”) in modo che questi sottolineino le abilità lavorative e le competenze possedute, confermandole in modo che appaiano sul proprio profilo.

È fondamentale anche scegliere le persone con cui collegarsi: non devono essere solo degli amici o persone che si conoscono “nella vita reale” ma anche persone che lavorano nell’azienda di proprio interesse da cui si potranno trarre preziosi consigli e insegnamenti.

Come usare Linkedin per trovare lavoro

Per trovare lavoro su Linkedin, bisognerà utilizzare la barra di ricerca avanzata “trova lavoro” e selezionare i filtri di proprio interesse. Si potrà scegliere fra:

  • data di pubblicazione dell’offerta;
  • funzionalità di Linkedin (candidatura semplice, meno di 10 candidati e così via);
  • azienda;
  • settore;
  • livello di esperienza;
  • località.

Un trucco è quello di seguire le aziende di proprio interesse così da monitorare la pubblicazione di nuove offerte di lavoro o l’apertura di posizioni interessanti. Allo stesso modo, sarà utile collegarsi con chi lavora in quella data azienda così da potersi informare direttamente (utilizzando la chat) su processi di selezione, posizioni aperte, ambiente di lavoro e così via.