Diagnosi precoce melanoma: possibile con un test del sangue

376

La diagnosi precoce melanoma è possibile effettuarla anche tramite un semplice test del sangue. Questo tipo di esame arriva direttamente dall’Australia, non è affatto invasivo e consente in poco tempo di riuscire a rintracciare l’eventuale presenza di un tumore alla pelle.

Secondo i ricercatori che l’hanno inventato, il test del sangue si rivelerebbe fondamentale per la diagnosi precoce melanoma. Gli studiosi hanno dichiarato che questa tecnica ha una precisione che supera l’80% e potrà essere fondamentale per salvare tante vite.

Infatti non dobbiamo dimenticare che, tra i differenti tumori che interessano la pelle, il melanoma è uno di quelli che si possono rivelare anche fatali. Tuttavia si sa che se la patologia viene identificata nella fase iniziale del tumore può garantire una sopravvivenza del 95%.

Per sviluppare il test, che si effettua mediante delle semplici analisi del sangue, il team di ricercatori ha preso in considerazione più di 1600 diversi tipi di anticorpi. Dieci di essi sono stati considerati come significativi per indicare la presenza di un melanoma.

I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Oncotarget. Gli studiosi hanno spiegato che l’obiettivo finale è quello di utilizzare questo esame del sangue, per arrivare ad una diagnosi precoce melanoma con maggiore certezza, prima di effettuare una biopsia oppure prima di rivolgersi ad esami di routine, come quelli predisposti per i soggetti più a rischio, che hanno la malattia nella storia familiare, che presentano la pelle chiara o una grande quantità di punti neri.

Si attendono adesso perfezionamenti su questo test, per poi avviare una fase di sperimentazione clinica.