Calo vaccinazioni, allarme delle autorita’ sanitarie

Crollo del numero delle vaccinazioni in Italia, scese anche del 95%

E’ allarme nazionale per il calo delle vaccinazioni che sta permettendo a certe malattie che sembravano debellate di ricomparire in tutto il paese. Un problema da non sottovalutare quello del calo delle vaccinazioni: si calcola  una diminuzione al di sotto del 95% per le vaccinazioni contro poliomielite, tetano, difterite ed epatite B. Le vaccinazioni sarebbero scese dell’ 86% per il morbillo, la parotite e la rosolia. Il rischio è quello di una recrudescenza della mortalità infantile diretta causa del calo delle vaccinazioni. Un problema con cui confrontarsi e che terrorizza gli epidemiologi italiani. Cosa potrebbe accadere in futuro a causa del calo delle vaccinazioni ?

E’ ancora presto per per dirlo ma secondo il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi, il calo delle vaccinazioni crea un rischio enormemente più alto rispetto a quello degli eventuali effetti collaterali nei confronti dei neonati. Occorre dunque superare i pregiudizi e procedere alle vaccinazioni dei bambini.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.