Dieta mediterranea, riduce l’invecchiamento di 5 anni secondo studio Usa

La dieta mediterranea è la migliore arma contro l’invecchiamento: secondo uno studio Usa rende il cervello più giovane di 5 anni, ecco le proprietà

Combattere l’invecchiamento? Seguendo la dieta mediterranea si può, eccome. Secondo uno studio pubblicato su Neurology e condotto da ricercatori della Columbia University di New York (Usa), seguire un’alimentazione mediterranea rende il cervello più giovane di almeno 5 anni. Lo studio, infatti, è stato realizzato su 674 anziani dall’età media di 80 anni: gli esperti, sottoponendo gli stessi ad una risonanza magnetica, si sono accorti che lo stato cerebrale di ognuno di loro dipendeva dal regime dietetico seguito nel corso degli anni da ciascuno di loro. Gli studi, oltre a confermare che la dieta mediterranea aiuta a combattere l’invecchiamento rallentando l’atrofia celebrale, hanno anche fatto notare che coloro che mangiavano durante la giornata almeno uno dei 5 elementi base della cucina mediterranea, possedevano un cervello più robusto e sano.

Un risultato eccezionale che lancia un grosso monito alla cultura consumistica dei fast food e dei “cibi veloci”. Mangiare sano – quindi secondo lo stile mediterraneo -fa bene alla salute e alla persona. Secondo Yian Gu, ricercatore, “L’entità dell’associazione con le misure del cervello appare relativamente piccola- dice l’esperto- ma se si considera che mangiare almeno cinque dei componenti-base della dieta mediterranea equivale a ridurre l’invecchiamento cerebrale di cinque anni, il risultato appare sostanziale”.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.