Appalti ANAS, blitz a Roma per presunte tangenti

Blitz a Roma su appalti ANAS pilotati: valutati episodi di corruzione con mazzette e tangenti

Roma ancora sconvolta da una nuova inchiesta, la quale questa volta però riguarda l’ANAS ed in particolar modo un presunto giro di mazzette e tangenti per ottenere gli appalti.

E’ la Guardia di finanza ad eseguire tutta una serie di ordinanze di custodia cautelare, le quali sono state emesse dal gip del tribunale di Roma; destinatari degli ordini di arresto per il blitz su tangenti per appalti ANAS, sono dirigenti e funzionari della stessa ANAS, così come avvocati ed anche, come trapelato nelle scorse ore, anche un ex sottosegretario alle Infrastrutture. L’inchiesta è volta ad accertare diversi presunti episodi corruttivi, i quali sarebbero stati perpetuati per ottenere numerosi appalti per lavori ordinari e straordinari dell’ANAS. Tra gli indagati infatti, vi sono anche alcuni imprenditori titolari di società vincitrici di appalti ANAS per importanti opere pubbliche, così come avvocati ed un politico.

L’ex sottosegretario che è stato tirato in ballo in questa inchiesta, è Luigi Meduri. Il politico, è stato sottosegretario alle Infrastrutture per due anni, dal 2006 al 2008, durante il secondo governo di centro – sinistra di Romano Prodi. In tutto, sono 10 le ordinanze di custodia cautelare, emesse dal gip del Tribunale di Roma ed eseguite dai finanzieri del Comando Provinciale di Roma.

Be the first to comment on "Appalti ANAS, blitz a Roma per presunte tangenti"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*