Incredibile ma vero: la maggioranza degli italiani mangia cibi scaduti

Cibi scaduti per la maggioranza degli italiani, emerge da un’analisi Coldiretti

E’ davvero clamorosa l’indiscrezione che trapela da un’analisi della Coldiretti: la maggioranza degli italiani mangia cibi scaduti.

Per la precisione, è il 55% degli italiani a mangiare cibi scaduti ed alimenti ben oltre la soglia di qualità; ma non solo: pare che 32 % getta via i cibi. Sono gli spaghetti, sempre secondo la Coldiretti, ad essere scelti anche se non certificati e dopo non aver guardato la qualità; insomma, molti degli spaghetti risultano essere scaduti ancor prima di arrivare nelle nostre tavole. Cattiva abitudine? Ebbene sì; secondo la Coldiretti, gli italiani non hanno sane abitudini alimentari e soprattutto non vanno ad accertarsi della qualità dei cibi; un vero e proprio allarme quindi, secondo la Coldiretti gli italiani dovrebbero stare molto più attenti alle date di scadenza, evitando quindi di mangiare cibi scaduti e fare del male alla salute.

” La data di consumo – afferma in una nota la Coldiretti – non deve essere superata altrimenti ci si puo’ esporre a rischi importanti per la salute. Si applica ai prodotti preconfezionati, rapidamente deperibili come il latte fresco (7 giorni) e le uova (28 giorni)”. Insomma cari italiani, per mangiare bene guardate etichette e date: stop ai cibi scaduti

Be the first to comment on "Incredibile ma vero: la maggioranza degli italiani mangia cibi scaduti"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*