Mario Mantovani: arresto per tangenti in sanità lombarda

E’ finito in manette il vice presidente della Regione Lombardia Mario Mantovani: l’accusa è di concussione e corruzione

Arresto in lusso Lombardia. Mario Mantovani, vice presidente della Regione è finito in manette con le accuse di concussione e corruzione aggravata, a seguito di un’inchiesta seguita dalla Guardia di Finanza della Procura di Milano che ha accusato Mantovani di tangenti nella sanità regionale.

Insieme al vice presidente della Lombardia sono state arrestate anche Giacomo Di Capua, 34 anni definito dalla stessa Guardia di Finanza stretto collaboratore del Mantovani e dipendente della Regione Lombardia e Angelo Bianchi in qualità di ingegnere del Provvedimento Interregionale alle Opere Pubbliche per la Lombardia e la Liguria. Nell’intricata vicenda ci sarebbero alcuni appalti per il servizio del trasporto con gare truccate proprio da Mantovani. Sono dodici in totale gli indagati della vicenda, tra cui l’assessore lombardo all’Economia Massimo Garavaglia, rappresentante della Lega Nord.

Be the first to comment on "Mario Mantovani: arresto per tangenti in sanità lombarda"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*