Nuovo farmaco contro la Sla arriva in Italia

È arrivato nel nostro Paese il nuovo farmaco contro la Sla. Si tratta del Radicut, che sarebbe in grado di rallentare il decorso della Sclerosi Laterale Amiotrofica. L’Agenzia Italiana del Farmaco ha approvato la sua introduzione in Italia. Il nostro Paese è il primo in Europa che ha deciso di introdurre in commercio dopo più di 20 anni un nuovo farmaco per la Sla. L’altro medicinale è stato approvato nel 1995 ed è stato il Rilutek. Quest’ultimo si era dimostrato efficace nel prolungare di alcuni mesi la sopravvivenza dei malati di Sla.

Il nuovo farmaco è stato messo a punto in Giappone. Inizialmente è stato studiato per il trattamento dell’ictus. I primi risultati non sono stati incoraggianti. Tuttavia dall’analisi dei dati è emerso che alcuni pazienti rispondevano al farmaco in maniera interessante. Il Radicut potrebbe introdurre una risposta positiva nei pazienti che presentano alcune caratteristiche particolari: la malattia non deve essere comparsa da più di due anni e i pazienti devono presentare soltanto una disabilità moderata oltre che una buona funzionalità respiratoria. In Italia i pazienti idonei a ricevere il farmaco sarebbero circa 1.600.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.