Dolce e Gabbana Palermo: il capoluogo diventa un set di alta moda

Dolce e Gabbana a Palermo: tutto è pronto per la sfilata di alta moda che trasformerà il capoluogo siciliano in un vero e proprio set. Il primo appuntamento sarà giovedì 6 luglio alle 18:30. Si tratterà di una sfilata a Palazzo Ganci, a cui farà seguito una cena di gala alla galleria d’arte moderna. Coinvolti molti altri luoghi di Palermo. Dolce e Gabbana, infatti, presenzieranno agli appuntamenti con la moda anche a Palazzo Mazzarino, in Piazza Pretoria, a Villa Igiea e poi sarà coinvolta anche la città di Monreale.

Dolce e Gabbana sono già a Palermo per organizzare tutti i preparativi. Da varie indiscrezioni emergono delle novità interessanti anche per quanto riguarda gli ospiti che parteciperanno all’evento. Si pensa che dovrebbero essere presenti personalità di alto grido, come Robert De Niro, Madonna, Brad Pitt e George Clooney. Tutto però è mantenuto nello stretto riserbo. Si pensa ad organizzare tutto nei più piccoli particolari. Per esempio lo staff per tutta la durata dell’evento indosserà abiti rigorosamente Dolce e Gabbana.

A proposito dell’evento che si svolgerà a Palermo, Stefano Gabbana su Instagram ha commentato che nessuno, neppure i francesi, riescono a competere con l’Italia in tema di alta moda. Grande attenzione da parte dei due famosi stilisti anche alle cene che saranno aperte alle personalità importanti. Per esempio si pensa ad un cocktail in perfetto stile arabo, con un menu basato sul cous cous, sull’hummus e sul falafel.

Il siciliano Domenico Dolce ha avuto l’occasione di ritornare nella sua terra. Insieme a Gabbana non perde tempo e, dopo essersi concessi un bagno, i due si rimettono subito al lavoro. A Villa Igiea è stata allestita una sartoria per i vip. Ad alcuni esercenti è stata pagata anche un’intera giornata, in modo da restare chiusi. Insomma, Dolce e Gabbana a Palermo avranno la città tutta per loro e le attenzioni saranno completamente dedicate a questi due stilisti che hanno scelto come scenario per la loro artigianalità di grido proprio la Sicilia.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.