David di Donatello trionfa Paolo Virzì e la sua “Pazza gioia”

A trionfare ai David di Donatello aggiudicandosi due dei premi più importanti, quello di “Miglior film” e quello di “Miglior regista” è stata la pellicola ”Pazza gioia” diretta dal regista livornese Paolo Virzì.

L’Accademia del Cinema Italiano ha premiato la pellicola anche con altri riconoscimenti, ha conquistato i premi come migliore attrice protagonista a Valeria Bruni Molino, miglior scenografo a Tonino Zera e come miglior acconciatore a Daniela Tartari.

Tra gli altri premiati di questa sessantunesima edizione dei David di Donatello ci sono stati l’attore Stefano Accorsi per la sua interpretazione nel film: “Veloce come il vento”. Il premio come Migliore Produttore è stato assegnato ad Attilio De Razza e Pierpaolo Verga per “Indivisibili”.

Enzo Avitabile ha conquistato diversi riconoscimenti, quello come Migliore Canzone Originale ad Abbi Pietà Di Noi”, musica e testi di Enzo Avitabile per “Indivisibili” e per la stessa pellicola il premio come Miglior Musicista.

A Valerio Mastrandrea è stato assegnato il premio come Miglior Attore Non Protagonista a per la sua interpretazione nel film “Fiore”.

A presentare la serata il conduttore Alessandro Cattelan che oltre ai tanti attori protagonisti dei film in gara, ha ospitato anche grandi nomi del cinema e dello spettacolo, come: Carlo Verdone, Manuel Agnelli, Valerio Aprea, Luca Argentero, Alessandro Bertolazzi, Gabriele Muccino, Eva Riccobono, Claudio Santamaria, Kasia Smutniak, Giuseppe Tornatore e tanti altri.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.