Le app più scaricate? Attenti alle truffe

Le app fanno ormai parte della nostra vita; ci sono entrate in maniera prepotente e irreversibile poiché tornare indietro non è più possibile. Con la diffusione capillare degli smartphone, telefoni intelligenti nati appositamente per fruire delle app, buona parte della nostra quotidianità è assorbita dall’uso di questi strumenti.
Ce ne sono di ogni genere: app informative, altri di utilità per la vita di tutti i giorni; altre ancora assolutamente ludiche, da utilizzare come passatempo. Un po’ di tutto insomma. Solo che, spesso, capita anche di doversi scontrare con app pericolose, quando non a rischio truffa. Come la storia che stiamo per raccontare.
Stiamo parlando di Dubai LifeStyle app: applicazione da alcuni indicata come altamente a rischio. Per la verità un guru in materia di training e corsi di formazione finanziaria, Alfio Bardolla, ha parlato di questa app con toni drastici.
Ma vediamo meglio di cosa si tratta per tentare di capire se Dubai LifeStyle app è una truffa o no. Si tratta di una delle app più scaricate della rete e dipinta come un metodo infallibile per iniziare a  guadagnare da subito.
Un qualcosa di non propriamente nuovo, soprattutto nel mondo del trading online; quel mondo degli investimenti online descritto come dorato e potenzialmente miracoloso.
Ebbene l’ultimo prodotto commerciale partorito da questo marketing selvaggio e per nulla veritiero è proprio l’app Dubai LifeStyle. Sulla scia di degni predecessori, come ad esempio Profit Maximer che, come il nome stesso suggerisce, prometteva di massimizzare i guadagni in modo clamoroso.
Entrando più nel concreto, la app Dubai LifeStyle promette guadagni facili in poco tempo con il trading online. Si parla di migliaia di euro da mettersi in tasca stando semplicemente seduti davanti al proprio pc. Senza troppi sforzi.
Secondo quanto si legge in rete, l’azienda ha sede a Dubai e sarebbe alla ricerca di 100 beta tester per ogni nazione a cui far guadagnare cifre esorbitanti: si parla di 7mila euro al giorno. Un meccanismo architettato a dovere per far cadere nella rete trader sprovveduti.

Ebbene il refrain è sempre lo stesso utilizzato per altri casi di app similari poi rivelatesi truffe: la storia di un fantomatico genio della finanza (il cui nome è ovviamente inventato) che si inventa una strumento in grado di generare guadagni facili e consistenti; e centinaia di persone che ci ‘cadono’ scaricando l’app con la speranza di guadagnare da subito.
Ovviamente il finale è noto e facile da intuire; migliaia di utenti truffati che scaricano l’app con il sogno di fare soldi a palate. E che invece si ritrovano ad aver perso tutto quanto investito.
Prima di credere a fantomatiche promesse della rete che propongono guadagni da capogiro senza faticare, sarebbe bene pensarci due volte o, quantomeno, fare un giro per i forum alla ricerca di notizie.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.