UberEats, anche a Milano il pasto in un click  

Il servizio di food delivery Uber Eats da oggi debutta anche a Milano.

Basta un click sul PC o qualche tap sullo smartphone e per magia il pranzo è servito ovunque ci troviamo.

Che sia un pasto frugale da consumare in ufficio, una cenetta romantica, un panino da mangiare davanti alla TV mentre gioca la squadra del cuore, o il pranzo della domenica da organizzare all’ultima ora per quelle visite improvvise, tutto questo è possibile, pratico e veloce con Uber Eats, uno dei tanti servizi messi a disposizione dall’intraprendente Uber.

 

E così dopo Amsterdam, Londra, Parigi e Bruxelles, il “pasto in un click” arriva anche a Milano che diventa così la quinta città europea dove il servizio è attivo. In tutto il mondo invece, il servizio esiste già in ben 43 città.

 

Uber Eats si va ad aggiungere alle altre attività di Uber, oltre al noto servizio di noleggio auto al quale si sono aggiunti servizi di noleggio barche ed elicotteri, già attive nel mondo: Uber X, Uber Pop, Uber Pool, Uber Fresh, Uber Rush.

Carlo Tursi, general manager di Uber Italy spiega: “Siamo presenti in una settantina di Paesi, e siamo famosi per offrire trasporti low cost di persone e cose.

L’Italia, insieme alla Corea, è l’unico mercato dove la nostra offerta si limita a Uber Black, che è un servizio di noleggio vetture di lusso con autista”.

 

 Uber Eats inizialmente sarà gratuito, ciò significa che ordina il pasto, pagherà solo questo e non il servizio offerto da Uber. Dopo il periodo di lancio, passerà a pagamento.

“Al momento – dice Tursi – si può scegliere tra un centinaio di ristoranti in un’area relativamente limitata di Milano, ma cerchiamo di soddisfare i gusti più diversi: dalla pizza al sushi, dalla cucina cinese a quella vegana. Non c’è nemmeno un minimo di spesa, una scelta che i single apprezzeranno particolarmente”.

 

Il servizio è semplice: Uber fa incontrare la domanda e l’offerta facendo da intermediario tra il ristorante che offre il servizio di consegna e i corrieri.

Chi desidera diventare corriere di questo innovativo servizio, se risponde ai requisiti richiesti deve iscrivere sul sito ufficiale e poi recarsi alla sede milanese di Uber per le verifiche di rito.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.