Perché assumere caffè verde

Chi ormai conosce il mondo degli integratori dimagranti avrà certamente sentito parlare del Green Coffee, letteralmente Caffè verde. Questo integratore deve il suo nome alla principale caratteristica dei chicchi di caffè utilizzati per produrlo. Il tipico colore verde, infatti, è quello dei chicchi non ancora tostati, in altre parole non ancora riscaldati ad altissime temperature, procedimento che annienta la maggior parte delle sostanze nutritive presenti. I frutti della pianta del caffè vengono perciò raccolti non ancora del tutto maturi, e spremuti per ottenere la sostanza fondamentale alla produzione degli integratori: l’acido Clorogenico. Quest’acido è presente nelle patate, nelle prugne e nel caffè, e ciò che accomuna i tre alimenti appena elencati, è proprio l’azione antiossidante che l’acido stesso fornisce, importante contro l’invecchiamento precoce dell’organismo.

L’acido Clorogenico nel caffè verde agisce quindi su due importanti processi metabolici: accelera la velocità del fegato nel consumare le sostanze nutritive, trasformate poi in energia; influenza la digestione riducendo l’assorbimento di grassi e zuccheri da parte dell’intestino, permettendo la loro eliminazione, e diminuendo perciò l’apporto calorico dei pasti. Proprio quest’ultima caratteristica è essenziale per l’azione dimagrante che tale acido ha nei confronti dell’organismo. Assumere dalle due alle tre capsule al giorno di Green Coffee dopo i pasti, aiuta a bloccare i grassi che assumiamo e a migliorare i livelli di adiponectina, l’ormone che regola la combustione stessa dei grassi. Studi scientifici hanno dimostrato che il regolare consumo di Caffè verde, prolungato per dodici settimane, ha contribuito a ridurre il peso corporeo in media di 5,4 kg nei pazienti in sovrappeso.

Questo integratore, 100% naturale e senza effetti collaterali, è uno dei più famosi e più apprezzati al mondo, poiché sembra produrre risultati efficaci in poco tempo e relativamente senza troppo sforzo. Certo bisogna sempre tenere a mente che l’assunzione di integratori, come dice la parola stessa, deve integrare una dieta equilibrata e un’attività fisica regolare, in modo da favorire la naturale riattivazione metabolica. Inoltre, grazie ad una minima percentuale di caffeina, rilasciata gradualmente nell’organismo, il Green Coffee contribuisce ad aumentare l’apporto di forza ed energia, lasciandoci addosso una sensazione positiva per tutto il resto della giornata. Da non dimenticare è forse una delle caratteristiche più apprezzate di questo integratore, l’azione antifame: la fame nervosa è un vero e proprio dramma per chi lotta da tempo con i chili in eccesso; perciò, ridurre gli improvvisati spuntini fuori pasto è ciò che il Caffè verde riesce ad ottenere, aumentando il senso di sazietà e regolarizzando quindi l’alimentazione all’interno di un percorso dimagrante prestabilito.

Nonostante le capsule siano le più vendute, il Green Coffee può essere assunto anche per infusione, filtrando il composto ottenuto dopo aver pestato i chicchi di caffè e averli messi in acqua calda a 80 gradi. Anche il gelato al Caffè verde può essere un’ottima alternativa: fresco e semplice da preparare con banane, mango, burro e cacao amaro, aiuterà a sentirvi leggeri e appagati alla fine di ogni pasto.

Insomma, dimagrire in modo semplice e naturale è finalmente possibile, e al giorno d’oggi sempre più alla portata di tutti. Non servono allenamenti sfiancanti in palestra o diete ferree che ci fanno venire ancora più fame; dimagrire in totale tranquillità non è mai stato più semplice, con Green Coffee.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.