I droni professionali per riprese aeree

Fino a qualche tempo fa se ne conosceva esclusivamente l’utilizzo per scopi militari e di conseguenza il loro nome era abbinato a concetti non certamente positivi.
Da un po’ di tempo l’utilizzo dei droni per riprese aeree è stato sdoganato ed è diventato estremamente popolare: risultato, oggi questi oggetti sono diventati strumenti di culto per gli amanti di modellismo e sempre più se ne fa un uso civile.
Un drone è un aeromobile a pilotaggio remoto, ovvero oggetti volanti  senza pilota controllati da lontano. Il termine ‘drone’ è di natura anglosassone e sta a indicare un robot con limitate capacità decisionali comandato a distanza.
Questi velivoli, come detto, venivano un tempo impiegati esclusivamente con finalità belliche; ultimamente se ne è compresa la potenzialità in ambito civile. E stanno spopolando in tutto il mondo.

I droni professionali vengono oggi utilizzati per effettuare riprese aeree in zone altrimenti difficilmente accessibili. Ed ancora, se ne può fare un utilizzo esclusivamente ludico; di controllo del territorio; rilevamenti e quant’altro.
Sul mercato si trovano droni per ogni esigenza e tasca: per quanto riguarda i prezzi, si può andare da poche centinaia fino ad alcune migliaia di euro. Questo perchè i droni sono catalogati in varie tipologie.
Di base, esistono droni equipaggiati con 3, 4, 6 o 8 motori. La differenza principale è legata alla capacità di carico che lo strumento scelto può portare in volo. Ovviamente i droni più piccoli sono soprattutto per uso ludico.
Più si aumenta di grandezza e maggiore sarà la possibilità di impiego del velivolo per scopi precisi anche perchè all’aumentare del numero di eliche corrisponde una maggiore stabilità del velivolo nell’effettuare riprese con la camera.

La scelta del drone da acquistare è quindi più che mai legata alle necessità soggettive e all’utilizzo che se ne intende fare. Per chi abbia particolari esigenze professionali ovviamente, il consiglio è quello di rivolgersi a un drone professionale ad almeno 6 eliche.

Va infine ricordato che, in base al nuovo regolamento nato dopo la diffusione di questi oggetti, non è consentito per legge far volare droni appartenenti alla categoria di modellismo su centri abitati o su zone dove sono presenti persone senza previa autorizzazione dell’Enac.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.