Il Banco di Sicilia di Messina condannato per ‘tassi usurai’

Il Banco di Sicilia di Messina è stato condannato a risarcire la cooperativa La Settembrina per aver applicato dei tassi usurai a dei mutui.

Il Banco di Sicilia di Messina dovrà risarcire la cooperativa La Settembrina per aver applicato dei ‘tassi usurai’ -oltre agli interessi legali- per via di alcuni mutui richiesti da quest’ultima al fine di costruire 24 appartamenti a Santa Lucia sopra Contesse. Un risarcimento che ammonta a 30.908,16 con quasi 8 mila euro di spese processuali. Una causa durata ben dieci anni, come spiegato dall’avvocato Ernesto Fiorillo che ha seguito l’intero procedimento contro il Banco di Sicilia di Messina, anche perchè per anni la banca si è rifiutata di liberare gli stessi appartamenti dall’ipoteca, rendendo impossibile ai proprietari vendere gli immobili.

Tutto questo perché gli interessi applicati dalla banca per i mutui avrebbero superato la soglia dell’usura. La cooperativa aveva infatti firmato inizialmente un contratto di mutuo ipotecario che ammontava a 427.680.000 delle vecchie lire; poi un altro di 47.520.000 ed un ultimo di 64.152.000 lire. Per il primo, l’interesse annuale applicato dal Banco di Sicilia era pari al 15, 45 %.

 

 

Be the first to comment on "Il Banco di Sicilia di Messina condannato per ‘tassi usurai’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*