Agrigento, Corruzione: in manette 15 persone tra cui l’imprenditore Marco Campione

Agrigento, in manette l’imprenditore Marco Campione per corruzione e falso: altre 14 le persone coinvolte nell’operazione della Guardia di Finanza.

Una notizia di poche ore fa ha suscitato scalpore nella città dei Templi. Ad Agrigento infatti, durante la notte, sono stati arrestati diversi soggetti grazie ad un’operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Agrigento, in esecuzione di una ordinanza emessa dal Giudice per le indagini preliminari dr Francesco PROVENZANO su richiesta del Procuratore della Repubblica dr Renato DI NATALE, del Procuratore della Repubblica Aggiunto dr Ignazio FONZO e del Sostituto Procuratore dr Andrea MAGGIONI, dipartimento reati economici.

Tra i vari nomi degli arresti avvenuti ad Agrigento, spicca quello dell’imprenditore Marco Campione accusato di corruzione e falso ed oggi finito agli arresti domiciliari. Marco Campione, presidente della compagnia di erogazione del servizio idrico ad Agrigento, è fratello di Massimo Campione, l’imprenditore che già negli scorsi giorni era stato coinvolto in un operazione che lo aveva accusato- con prove schiaccianti, tra cui un’agenda con riferimenti- di aver distribuito tangenti a noti personaggi dell’imprenditoria siciliana per accaparrarsi ingenti appalti.

Tra i nomi degli arrestati, anche il dirigente dell’Agenzia delle Entrate di Agrigento, Pasquale Leto, accusato di aver fornito all’imprenditore Campione una serie di informazioni riservate in cambio dell’assunzione della figlia all’interno dell’impresa.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.